Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. X

Nuove idee per il turismo responsabile in Myanmar


Come diventare guide ambientali escursionistiche nel distretto di Kawthaung

Un turista che arriva a Kawthaung non si ferma in città o nei suoi dintorni, ma parte subito su imbarcazioni private per immergersi nella natura mozzafiato delle isole tropicali dell’arcipelago Myeik, che si profila all’orizzonte dalle coste cittadine. Si tratta di crociere esclusive che sfortunatamente non facilitano il contatto con le comunità rurali e non contribuiscono a uno sviluppo economico locale sostenibile.


Per offrire un’alternativa a questo turismo non sostenibile, abbiamo chiesto a Filippo Camerlenghi (presidente uscente AIGAE – Associazione Italiana Guide Ambientali ed Escursionistiche) di tenere un corso per guide ambientali escursionistiche nel distretto di Kawthaung. Filippo ha accettato con entusiasmo: così, dal 24 al 27 aprile 2019, un gruppo di 35 persone tra guide turistiche e aspiranti guide ha avuto la possibilità di riunirsi, di discutere su come valorizzare la ricchezza culturale e naturale del proprio territorio e di partecipare attivamente a un percorso che promuove uno sviluppo rurale sostenibile e inclusivo.
Tra lezioni frontali, lavori di gruppo ed escursioni, i partecipanti hanno imparato a riscoprire l’importanza delle guide nell’accompagnamento di differenti tipologie di turisti alla scoperta dei posti più belli della città, dei luoghi di interesse naturale e degli aspetti culturali locali. Insieme al formatore hanno tracciato percorsi emozionali, perché sono proprio le emozioni a trasformare un viaggio qualsiasi in un ricordo indelebile di un luogo e della sua gente. Grazie a questo corso in futuro i turisti avranno la possibilità di percorrere le vie della città per scoprire tradizioni ricche di colori, odori e ritualità o di avventurarsi nella natura per incontrare le comunità dei villaggi rurali.

 
L’iniziativa fa parte del progetto STAR con cui Istituto Oikos promuove strategie innovative per la tutela dell’ambiente e lo sviluppo di forme di turismo ambientale responsabile e inclusivo nella Regione Tanintharyi.
 

X
Iscriviti alla nostra newsletter

Sei interessato alle nostre attività?
Iscriviti alla nostra newsletter qui.
Informativa privacy