Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. X

Una rete internazionale per proteggere le foreste


Istituto Oikos ha assunto il segretariato di Medforval, network di siti forestali ad alto valore ecologico del Mediterraneo

Le foreste e i boschi dell’area mediterranea sono ecosistemi fragili, minacciati da catastrofi naturali (frane, tempeste, siccità, erosione) ma soprattutto dall’attività umana. Il pascolo, l’agricoltura, gli incendi, il sovrasfruttamento delle aree boschive mettono a serio rischio queste enormi riserve di biodiversità, preziosi alleati nella lotta ai cambiamenti climatici. Attraverso azioni concrete di conservazione e gestione pianificata e responsabile è però possibile proteggere e conservare questi ambienti, fondamentali per la sopravvivenza di tutti.
Medforval, rete di foreste ad alto valore ecologico del Mediterraneo, nasce proprio con questo obiettivo. Grazie al finanziamento di Fondazione MAVA, dal 2015, alcuni siti forestali dell’area mediterranea hanno iniziato a scambiare buone pratiche per migliorarne la conservazione e per incidere sulle politiche forestali. La prima fase del progetto, guidata da AIFM (Association Internationale Forêts Méditerranéennes), ha permesso la condivisione di idee e buone pratiche tramite workshop, training e visite di studio. I membri di Medforval hanno inoltre cominciato a lavorare insieme per sviluppare proposte progettuali che supportassero le azioni del network. Dall’inizio del 2019 Istituto Oikos ha assunto il segretariato ad interim di Medforval e ha proposto un piano di rilancio della rete che punta a consolidare i traguardi raggiunti nei primi anni di attività e allo stesso tempo a rivitalizzare il network. Per 18 mesi Oikos si occuperà di garantire la collaborazione, lo scambio di buone pratiche e l'apprendimento reciproco tra i membri del progetto. Cercherà inoltre di favorire l’autonomia e la sostenibilità della rete nel tempo attraverso la ricerca di fondi e la presentazione di progetti. Tutte queste attività saranno accompagnate da azioni di visibilità per rendere noti anche all’esterno l’importanza della rete Medforval e gli interventi realizzati.
Per rendere concreta questa nuova strategia, dal 23 al 26 settembre 2019 si terranno a Milano delle giornate di confronto e scambio con tutti i partner del progetto.
Medforval attualmente comprende 18 siti in 12 paesi: Baixo Guadiana (Portogallo), Djebel Zaghouan (Tunisia), Ermenek-Konya (Turchia), Köprülü (Turchia), La Massane (Francia), Livanjsko Polje (Bosnia-Erzegovina), Luberon-Lure (Francia), Monte Arcosu (Italia), Poblet (Spagna), Prespa (Grecia), Prokletije (Montenegro), Samaria (Grecia), Sierra de las Nieves (Spagna), Sharhabil Bin Hassneh EcoPark (Giordania), Shouf Biosphere Reserve (Libano), Sirente-Velino (Italia), Talassemtane (Marocco), Valle del Ticino (Italia).

Per maggiori info scrivere a medforval@istituto-oikos.org.

X
Iscriviti alla nostra newsletter

Sei interessato alle nostre attività?
Iscriviti alla nostra newsletter qui.
Informativa privacy