Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. X

Un investimento concreto sul futuro


Un frutto al giorno: orticoltura in Tanzania per migliorare la qualità della vita

Ogni giorno, un alimento ricco di nutrienti per 8600 bambini che soffrono la fame


Nelle Steppe Maasai del Nord della Tanzania, territorio di agricoltori e pastori, più di 8.600 bambini in età scolare soffrono di malnutrizione. Lo sappiamo grazie a un’analisi che abbiamo condotto in questa zona per tre anni, misurando l’indice di massa corporea degli alunni. Ci siamo quindi impegnati per cambiare le cose: abbiamo realizzato frutteti scolastici coinvolgendo i bambini nella piantumazione e cura di alberi da frutto, in grado di offrire un’integrazione nutriente alla dieta giornaliera dei bambini con gravi carenze nutrizionali.

Realizzare orti scolastici in 18 scuole del Distretto di Arumeru, nel nord della Tanzania significa garantire una dieta sana ed equilibrata a 8.600 bambini che, a causa della scarsa disponibilità di cibo nutriente, soffrono di malnutrizione e di altri disturbi conseguenti a una dieta povera di proteine, zuccheri e micronutrienti. I danni all’organismo sono permanenti: le capacità di apprendimento si riducono e si diventa più soggetti a malattie che un bambino in salute sconfiggerebbe con facilità, e il consumo di acqua non potabile e la scarsa conoscenza di buone pratiche alimentari aggravano una situazione già di per sé critica.
Ma una piccola azione quotidiana, come mangiare ogni giorno frutta fresca, può apportare un miglioramento fondamentale alla salute dei bambini. Con l’aiuto dei nostri sostenitori, in 3 anni siamo riusciti a piantare 1500 alberi di mango, avocado e arancia negli orti scolastici, e abbiamo coinvolto studenti e insegnanti in attività di educazione sulla nutrizione e sulle buone pratiche igienico-sanitarie.
Un albero è un investimento concreto che punta sul futuro: le piante hanno bisogno di tempo per fruttificare, ma con il passare degli anni produrranno sempre più frutta e diventeranno grandi alberi (il mango può raggiungere i 40 metri d’altezza!), capaci di offrire alimenti nutrienti a migliaia di bambini per moltissimi anni. Riducendo la malnutrizione infantile e i ritardi nello sviluppo fisico e psichico che ne derivano. 
Gli alberi da frutto che abbiamo selezionato costano poco e vivono a lungo senza necessità di grandi cure. Il mango è ricco di fibre e vitamine, l’avocado contiene potassio e molti grassi “buoni” che diminuiscono il colesterolo nel sangue mentre le arance, oltre a crescere bene anche con caldo e siccità, forniscono vitamine e sali minerali che rinforzano le difese immunitarie. 
Grazie di cuore ai nostri ecovolontari che ci hanno dato una mano sul campo e a tutti i nostri sostenitori che in questi anni hanno contribuito a offrire ai bambini un futuro migliore. Perché gli alunni delle scuole primarie sono il futuro di un paese: piantare un albero nel giardino di una scuola in Tanzania significa non solo garantire a un bambino pasti regolari e bilanciati, ma anche una possibilità in più di crescita a un’intera regione.

xxxxxx

Condividi e diffondi il progetto

Vuoi approfondire?


Dal 1996 ad oggi abbiamo realizzato più di 300 progetti in Italia, Europa e nei paesi del Sud del mondo. Scopri nel dettaglio come portiamo avanti l’impegno per la tutela dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile.

X
Iscriviti alla nostra newsletter

Sei interessato alle nostre attività?
Iscriviti alla nostra newsletter qui.
Informativa privacy