Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. X

Ecoturismo e tutela dell’agrobiodiversità in quota


Non solo lago. Strategie di resilienza per la cura e valorizzazione turistico-ambientale del territorio montano dell'Alto Lario.

Riqualificazione dei sentieri, turismo sostenibile e sostegno alla filiera produttiva locale


Il Comune di Gravedona ed Uniti, situato sulla sponda nord-occidentale del Lago di Como, è uno dei centri economici più importanti dell’Alto Lario e una delle principali località turistiche della zona. In queste zone l’agricoltura ha sempre svolto un ruolo primario, ma negli ultimi anni il progressivo abbandono delle aree agricole e delle praterie in quota sta mettendo a rischio la biodiversità locale e la fruibilità turistica del territorio.

Il progetto Non solo lago promuove un processo di resilienza comunitaria nel territorio di Gravedona ed Uniti, lavorando su più fronti.
Insieme a realtà associative territoriali abbiamo riqualificato e ampliato la rete sentieristica dei territori montani – in particolare nel PLIS della Valle Albano –  riducendo il rischio di dissesto idro-geologico.
Ci siamo poi concentrati sulla promozione di un’offerta turistico-ricreativa sostenibile: creando una rete tra gli operatori locali attivi nel settore del turismo, le proposte esistenti sono state integrate con iniziative che valorizzassero gli aspetti naturistici e storico-culturali dell’Alto Lario. 
Per dare una nuova spinta alla crescita socio-economica locale, abbiamo incentivato il consumo di prodotti locali, coinvolgendo le aziende agricole del territorio nell’organizzazione di un circuito di vendita a filiera corta, e promosso la conoscenza di buone pratiche di filiera corta come strumenti di tutela del territorio. 
Il risultato è stato la definizione di un piano di sviluppo del territorio che conciliasse tutela delle risorse locali, sviluppo eco-turistico e crescita economica: una vera e propria esperienza di resilienza comunitaria.

xxxxxx

Condividi e diffondi il progetto

Questo progetto è finanziato da

Vuoi approfondire?


Dal 1996 ad oggi abbiamo realizzato più di 300 progetti in Italia, Europa e nei paesi del Sud del mondo. Scopri nel dettaglio come portiamo avanti l’impegno per la tutela dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile.

X
Iscriviti alla nostra newsletter

Sei interessato alle nostre attività?
Iscriviti alla nostra newsletter qui.
Informativa privacy