Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. X

Educare oltre i confini


Cultura e peer-learning per l’educazione allo sviluppo

Un progetto interculturale di educazione alla pari sullo sviluppo sostenibile, per comprendere il ruolo che i giovani hanno nel costruire un futuro più equo, per noi e per il pianeta. ONG europee, amministrazioni locali e associazioni artistiche di tutto il mondo insieme per promuovere scambi culturali tra giovanissimi che invitino a riflettere attivamente sui cambiamenti climatici, sui diritti dei bambini e sulle migrazioni.

I giovani sono i protagonisti di una società che muta e che cresce velocemente: la globalizzazione, i cambiamenti climatici, l’aumento della popolazione mondiale e le migrazioni rendono critico lo scenario del pianeta di oggi e di domani. Creare le condizioni per lo sviluppo di una società equa, inclusiva, rispettosa dei diritti umani e dell’ambiente è l’obiettivo dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. 
È in questo contesto che nasce Culture and Peer-Learning for Development Education, un progetto di scambio interculturale guidato dall’Ufficio relazioni internazionali di Colonia e realizzato grazie alla collaborazione di 15 partner – tra cui Istituto Oikos – provenienti da paesi europei ed extraeuropei.

Protagonisti del progetto sono i giovani in tutto e per tutto: studenti di 100 scuole europee, ragazzi e ragazze che frequentano i centri di aggregazione giovanili, giovani membri di associazioni culturali, sono coinvolti in molteplici occasioni di scambio e condivisione con i propri coetanei provenienti da culture, realtà, aree geografiche diverse. Dall’ospitalità, a workshop interattivi, all’uso espressivo di musica, danza e teatro per e contribuire agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile sul cambiamento climatico, sui diritti dei bambini e sulle migrazioni. Le vie per acquisire ed elaborare informazioni sono molte: il progetto prevede 120 eventi culturali e 240 workshop basati su un approccio di educazione alla pari in contesti formali e non formali.

Oltre alle attività per i più giovani verranno organizzate conferenze internazionali - rivolte agli esponenti politici, associazioni, enti pubblici, insegnanti e studenti - ed eventi pubblici aperti a tutta la cittadinanza. Una piattaforma di e-learning con quiz, informazioni e materiali didattici facilita la diffusione dei temi del progetto.
Non solo web: un’eredità tangibile del progetto saranno le 7 opere artistiche, in particolare murales, realizzate nelle zone centrali delle città coinvolte, da Varese a Colonia (Germania), da Kalundborg (Danimarca) a Plovdiv (Bulgaria).

Il progetto è realizzato grazie al sostegno dell’Unione Europea da una rete di partner in tutto il mondo: Germania, Bulgaria, Danimarca, Slovenia, Italia, Lussemburgo, Polonia, Bolivia, Tanzania, Sud Africa, Uganda, Perù, El Salvador, Nepal, India.

xxxxxx

Condividi e diffondi il progetto

Questo progetto è finanziato da


  • Donatore

Vuoi approfondire?


Dal 1996 ad oggi abbiamo realizzato più di 300 progetti in Italia, Europa e nei paesi del Sud del mondo. Scopri nel dettaglio come portiamo avanti l’impegno per la tutela dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile.

X
Iscriviti alla nostra newsletter

Sei interessato alle nostre attività?
Iscriviti alla nostra newsletter qui.
Informativa privacy