Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. X

Ripartire dalla terra


Sicurezza alimentare per tutti

Campi floridi, comunità più sane


La popolazione della Provincia di Cabo Delgado negli ultimi anni è stata fortemente colpita da due eventi drammatici. Il ciclone Kenneth, che si è abbattuto sul Nord del Mozambico il 25 aprile 2019 cambiando la vita di circa 250.000 persone nella Provincia di Cabo Delgado: intere famiglie sono rimaste senza casa e i loro mezzi di sussistenza compromessi. E poi gli attacchi contro i civili ad opera di gruppi di insorgenti: cominciati nell’ottobre del 2017, a partire dal 2020 hanno costretto circa 350.000 persone a fuggire dai loro luoghi di origine e migrare in aree più sicure.
Per supportare le popolazioni colpite da questi eventi, Oikos è al lavoro con una serie di iniziative sul campo per promuovere il rilancio dell’attività orticola, fornire assistenza tecnica in ambito agricolo, e diffondere buone pratiche alimentari. L’obiettivo è ambizioso: combattere l’insicurezza alimentare, la malnutrizione – infantile in particolare – e risollevare l’economia locale. In un contesto ancora più sfidante, a causa dell’emergenza sanitaria legata alla diffusione di Covid-19.

In una condizione di estrema precarietà, come quella che sta affrontando la popolazione della Provincia di Cabo Delgado, il primo passo necessario è assistere le persone che hanno perso tutto. Per poi dare un nuovo impulso all’attività agricola differenziando le fonti di sussistenza. E, soprattutto, diffondere corrette abitudini alimentari, nel rispetto delle precauzioni che l’attuale pandemia ci impone.
Per garantire la sicurezza alimentare degli abitanti della Provincia ci stiamo concentrando su tre ambiti principali.
 

Supporto ai piccoli agricoltori locali
Nei Distretti di Ibo e Mecufi lavoriamo con la popolazione residente, con 2000 tra famiglie di sfollati (Internally displaced persons, IDPs) e famiglie ospitanti, oltre che con associazioni di agricoltori residenti, per rilanciare l’attività agricola. Lo facciamo offrendo assistenza tecnica, semi e attrezzatura di base per coltivare. I corsi di formazione ruotano attorno ad alcuni aspetti chiave: conservazione e fertilizzazione del suolo, tecniche di base di coltivazione, autoproduzione di pesticidi organici e gestione sostenibile delle acque. Non solo: insieme a 5 associazioni di agricoltori locali abbiamo migliorato i sistemi di irrigazione con la tecnologia di pompe solari, efficiente e sostenibile.
A queste attività si affiancano percorsi di sensibilizzazione sulle corrette pratiche igienico-sanitarie e distribuzione di dispositivi di protezione per ridurre gli impatti di Covid -19.
 

Orti familiari e lotta alla malnutrizione
La malnutrizione si combatte tra le mura domestiche. E in questa battaglia le donne sono tra gli interlocutori più importanti. Nel distretto di Mecufi lavoriamo insieme a 70 mamme per la realizzazione di orti domestici, che consentano di avere sempre a disposizione alimenti nutrienti e ricchi di vitamine, per i propri figli e per tutta la famiglia. Anche in questo caso, tutto parte dalla fornitura di kit e semi. Poi si passa al supporto tecnico, per la realizzazione e mantenimento dell’orto. Gli aspetti più tecnici non possono però prescindere dalla sensibilizzazione: abbiamo quindi avviato un percorso di educazione alimentare, partendo da una valutazione della situazione nutrizionale dei bambini e delle abitudini alimentari più diffuse, per poi definire azioni per il miglioramento della malnutrizione infantile, attraverso sensibilizzazione sulle necessità nutritive dei più piccoli e dimostrazioni culinarie, grazie a cui le mamme hanno potuto apprendere ricette nutrienti da preparare ai propri figli.
 

Educazione nutrizionale a scuola
La sicurezza alimentare comincia dai banchi di scuola. Anche a distanza. Le attività con le 4 scuole del Distretto di Mecufi sono infatti state adattate in seguito alla chiusura delle strutture dovuta all’emergenza sanitaria Covid-19. Tra queste, formazione a distanza con materiali multimediali – rivolta a docenti, tecnici SDAE e leader di comunità –  sui Keyhole Gardens, una tecnica per creare piccoli orti compatti e produttivi in zone ristrette.
Per gli studenti, ma anche per gli adulti, abbiamo realizzato dibattiti radiofonici sui temi legati a buone pratiche alimentari e all’autoproduzione di cibi nutrienti.
 
Queste attività sono possibili grazie al sostegno di diversi donatori internazionali:
>   Small Islands Organisation (SMILO) per gli interventi in ambito agricolo a favore della popolazione residente del Distretto di Ibo colpita dagli effetti del Ciclone Kenneth
>    Food and Agriculture Organization (FAO), che sostiene le nostre attività di rilancio dell’attività orticola per le comunità di IDPs che hanno trovato rifugio nel Distretto di Ibo
>   Global alliance for improved nutrition (GAIN), al nostro fianco per promuovere l’educazione alimentare e il supporto agli agricoltori locali nel Distretto di Mecufi
 

xxxxxx

Condividi e diffondi il progetto

Vuoi approfondire?


Dal 1996 ad oggi abbiamo realizzato più di 350 progetti in Italia, Europa e nei paesi del Sud del mondo. Scopri nel dettaglio come portiamo avanti l’impegno per la tutela dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile.

X
Iscriviti alla nostra newsletter

Sei interessato alle nostre attività?
Iscriviti alla nostra newsletter qui.