ITA ENG

Riso Secondo Natura

Un progetto per promuovere sviluppo rurale e integrazione sociale della comunità burkinabé fra Burkina Faso e Italia

Diffondi Il Progetto

Progetto RISO SECONDO NATURA - Sviluppo rurale e integrazione sociale della comunità burkinabé fra Burkina Faso e Italia
Periodo 2013-2014
Settore Sicurezza alimentare | Risorse naturali | Educazione alla sostenibilità
Area Africa ed Europa
Paese Burkina Faso e Italia
Stato Concluso
Partner Mirage Burkina | Anolf Lecco
Enti finanziatori Comune di Milano nell’ambito del bando Milano per il Cosviluppo 2010

Riso Secondo Natura è un progetto promosso dall’associazione Mirage Burkina, in partenariato con Istituto Oikos Onlus e Anolf Lecco, con lo scopo di migliorare la qualità e la quantità della produzione del riso in Burkina Faso e di rafforzare l'integrazione dei migranti burkinabé già presenti in Italia o di prossimo arrivo.

Le due facce del progetto

L’iniziativa si sviluppa su due fronti. Da un lato si vuole favorire il rilancio dell’economia risicola e contribuire al miglioramento della sicurezza alimentare dei gruppi vulnerabili e alla corretta gestione delle risorse naturali (priorità evidenziate dai piani di sviluppo locale) in Burkina Faso. Dall’altro si vuole facilitare il processo di integrazione dei migranti burkinabé di nuovo arrivo.

100 ettari in Burkina

Presso il villaggio di Koubri, a pochi chilometri dalla capitale del Burkina Faso Ouagadougou, stiamo avviando in via sperimentale, su 100 ettari di terreno, il metodo di produzione sostenibile (opportunamente integrato con le tecniche tradizionali), definito “Riso Secondo Natura”.
Date le attuali difficoltà del paese legate alla coltivazione del riso a livello economico, sociale e ambientale, per rendere più competitivo questo settore è necessario integrare metodologie tradizionali e nuovi metodi non invasivi, capaci di migliorare la produzione e di tutelare la salute di ambienti e persone.

Con questo progetto vogliamo migliorare la tecnica di coltivazione del riso nell’area di intervento, accrescendo la produzione e la qualità del cereale e permettendo la commercializzazione del surplus prodotto. Orientandosi verso una produzione realizzata in sinergia con la natura è infatti possibile modificare positivamente la routine dei contadini, riducendo le ore lavorative, lasciando il  tempo per l'avvio di altre attività e permettendo ai più giovani di continuare a frequentare la scuola. Si può inoltre migliorare la resa dei terreni e produrre un riso di qualità che sia commerciabile, garantendo così un introito economico ai contadini. Si può inoltre migliorare la salute degli ambienti riducendo l'erosione e garantendo la conservazione dei suoli. Infine, si potrà garantire una formazione apposita agli agricoltori, che potranno così accrescere le proprie conoscenze in materia.

La comunità burkinabé in Italia

In Italia il progetto si concentra sul territorio della provincia di Lecco, dove la comunità burkinabé è molto presente e rappresenta le 6° comunità straniera. Per facilitare il processo di integrazione dei migranti di nuovo arrivo partiremo dallo strumento della lingua, attraverso l’organizzazione di un corso d’Italiano.
Inoltre, per ridurre l'asimmetria esistente tra l'Europa immaginata e l'effettiva realtà in cui i migranti si trovano poi a vivere e che causa spesso problemi iniziali di adattamento, verrà realizzato un video informativo. L’immagine dell’Europa sarà veicolata attraverso la voce dei propri connazionali: in questo modo si valorizzerà l’esperienza di chi ha vissuto per un lungo periodo in Italia e verranno date informazioni da parte di chi ha già compiuto lo stesso percorso.

Infine per promuovere momenti di scambio con la popolazione italiana e far conoscere il Burkina Faso, la sua storia e le sue tradizioni, verranno organizzati degli eventi pubblici e un corso di cucina tenuto direttamente dalle donne burkinabé, per illustrare le tradizioni culturali, sociali e alimentari del Burkina al fine di promuovere il dialogo interculturale.
In queste occasioni verranno inoltre approfondite alcune grandi tematiche che riguardano l'Africa nel suo complesso, come la questione legata alla sicurezza alimentare, facendo conoscere le  attività del progetto in Burkina.

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DEL PROGETTO

CLICCA QUI PER VEDERE L'INTERVISTA A FANTA TIEMTORÈ, presidente dell'associazione Mirage Burkina.


Download

Scopri come preparare un piatto burkinabé.

Sostieni questo progetto

Oppure usa le nostre coordinate
inserendo nella causale il nome del progetto che desideri sostenere

BONIFICO BANCARIO:
intestato a Istituto Oikos Onlus
Banca Popolare di Sondrio, ag. 1 - via Porpora 104, Milano 20131
IBAN IT80R0569601602000006906X78

CONTO CORRENTE POSTALE:
c/c 61923629
intestato a Istituto Oikos

Sostieni Oikos

Oppure usa le nostre coordinate
inserendo nella causale il nome del progetto che desideri sostenere

BONIFICO BANCARIO:
intestato a Istituto Oikos Onlus
Banca Popolare di Sondrio, ag. 1 - via Porpora 104, Milano 20131
IBAN IT80R0569601602000006906X78

CONTO CORRENTE POSTALE:
c/c 61923629
intestato a Istituto Oikos