ITA ENG

Arumeru: Food Facility porta una nutrizione migliore

Irrigazione a goccia, refettori a risparmio energetico, agricoltura bio. Più sicurezza alimentare per le donne e i bambini Maasai della Tanzania Settentrionale

Diffondi Il Progetto

Progetto Miglioramento della sicurezza alimentare e dello stato nutrizionale della popolazione Maasai nelle steppe della Tanzania Settentrionale attraverso l’utilizzo di tecnologie sostenibili
Periodo 2010-2011
Settore Sicurezza alimentare
Area Africa
Paese Tanzania
Stato Concluso
Partner Oikos East Africa | Meru District Council | TPRI Tropical Pesticides Research Institute | TAHA Tanzania Horticultural Association | Livestock Traning Institute | Njiro Wildlife Research Center (c/o TAWIRI)| Università degli Studi di Milano Bicocca, Dipartimento di Scienze Geologiche e Geotecnologie | Università degli Studi dell’Insubria, DASS Dipartimento Ambiente, Salute, Sicurezza
Ente finanziatore EuropeAid
Sito Internet www.plantogrow.org

Il progetto Food Facility è nato dall’aspirazione di migliorare la sicurezza alimentare delle comunità Maasai e Meru che vivono nelle aree rurali della Tanzania Settentrionale, potenziando il settore agroalimentare in parallelo a un’azione mirata di tutela ambientale.
Oikos ha potuto condurlo a termine grazie a un finanziamento dell’Unione Europea.

Food Facility ha contribuito a migliorare le condizioni di vita delle categorie più svantaggiate e vulnerabili delle otto comunità insediate nel distretto di Arumeru: le donne e i bambini.
In particolare, ci siamo prefissi di combattere la malnutrizione diffondendo pratiche di agricoltura sostenibile e pianificando campagne educative sui principi di un’alimentazione corretta.

Le otto comunità dell’Arumeru

Una prima area di intervento si è concentrata sulle scuole, portando a realizzare orti scolastici e impianti di irrigazione a goccia, a costruire nuovi refettori a risparmio energetico e a organizzare corsi di formazione sui metodi dell’agricoltura biologica destinati ai cuochi delle mense e alle madri degli studenti.

Un’altra direttrice di azione ha coinvolto piccoli agricoltori e gruppi di donne. L’agricoltura in queste zone è di mera sussistenza (“family farming”) e fa un largo uso di pesticidi. Il progetto Food Facility ha reso possibile realizzare una serie di infrastrutture tra cui sistemi di irrigazione, canali d’acqua riabilitati, cisterne ecc. per migliorare la produttività riducendo il consumo della risorsa acqua.

Dai pesticidi all’agricoltura sostenibile

Oikos ha poi messo in atto un intenso programma di formazione relativo ai metodi dell’agricoltura sostenibile, alla produzione di miele, all’allevamento del pollame e ad altre pratiche e conoscenze.

Tali attività porteranno, nel lungo periodo , una crescita della sicurezza alimentare per le famiglie e un migliore stato nutrizionale per la popolazione delle otto comunità del distretto,. È aumentata la capacità produttiva per quanto riguarda i “cash crop” (colture che producono reddito), in maniera sostenibile.
Hanno fatto progressi, infine, la gestione agricola e le prestazioni dei gruppi di agricoltori.

Sostieni questo progetto

Oppure usa le nostre coordinate
inserendo nella causale il nome del progetto che desideri sostenere

BONIFICO BANCARIO:
intestato a Istituto Oikos Onlus
Banca Popolare di Sondrio, ag. 1 - via Porpora 104, Milano 20131
IBAN IT80R0569601602000006906X78

CONTO CORRENTE POSTALE:
c/c 61923629
intestato a Istituto Oikos

Sostieni Oikos

Oppure usa le nostre coordinate
inserendo nella causale il nome del progetto che desideri sostenere

BONIFICO BANCARIO:
intestato a Istituto Oikos Onlus
Banca Popolare di Sondrio, ag. 1 - via Porpora 104, Milano 20131
IBAN IT80R0569601602000006906X78

CONTO CORRENTE POSTALE:
c/c 61923629
intestato a Istituto Oikos