ITA ENG

Come ridurre il numero di impatti tra fauna selvatica e veicoli stradali?

RoadKill, un progetto per tutelare la biodiversità e la sicurezza dei guidatori

Diffondi Il Progetto

>> VISITA IL SITO DEL PROGETTO <<

GUARDA LO SPOT VIDEO!

Progetto
RoadKill. Interventi di riduzione dell’impatto stradale nei corridoi ecologici della Comunità Montana Valli del Verbano
Periodo 2016-2018
Settore Risorse Naturali
Area Europa
Paese Italia
Stato In corso
Partner Comunità Montana Valli del Verbano
Fornitore Vaneservice srl
Ente finanziatore Fondazione Cariplo

Il “Roadkill” è un problema ambientale, economico e sociale poco conosciuto: si tratta dell’impatto stradale tra animali e veicoli, che causa infortuni o decessi dei conducenti e degli animali investiti. È inoltre un fenomeno che provoca gravi perdite economiche e di biodiversità. Lo dicono i dati: tra il 1995 e il 2005 ci sono state 150 vittime in Italia e ogni anno circa 15.000 animali per provincia sono coinvolti in incidenti di questo tipo. Far fronte al problema, tra risarcimenti e danni, costa, alla sola regione Lombardia, circa 300.000 Euro l’anno.
Le vittime principali sono gli animali, che rischiano la morte per spostarsi verso i luoghi di riproduzione o in ambienti più favorevoli. Nell’81% dei casi gli animali investiti sono mammiferi (tra cui cervi, cinghiali, tassi, volpi); seguono uccelli, rettili e anfibi. A pagarne le conseguenze è la biodiversità e l’intero ecosistema locale.

Una soluzione innovativa

Il progetto RoadKill mette in campo una tecnologia innovativa tutta italiana per risolvere il problema degli incidenti con la fauna. Si tratta di un sistema anti-collisione che si attiva solo nel caso in cui ci sia la contemporanea presenza di un animale che sta per attraversare la strada e di un veicolo in avvicinamento. Dei sensori posti a bordo strada rilevano la presenza di un animale di passaggio e attivano un cartello segnalatore che avvisa il conducente di rallentare. Se questi rallenta fino alla velocità desiderata, l’animale può passare in sicurezza, altrimenti si attiva un segnale sonoro che lo spaventa facendolo tornare sui suoi passi. Questo sistema utilizza un’avanzata tecnologia che consente non solo di monitorare lo strumento da remoto, ma anche di attivarlo solo in caso di necessità, in modo che conducenti e animali non vi si abituino, fatto che ridurrebbe notevolmente la sua efficacia.
Sarà inoltre realizzato un sottopasso a misura di rospo e creata una zona umida che costituirà una nuova area riproduttiva per gli anfibi, che non avranno più la necessità di oltrepassare la strada mettendo a rischio la propria vita.

Monitoraggi faunistici e comunicazione

Istituto Oikos si occuperà dei monitoraggi faunistici pre e post intervento, fondamentali per individuare i siti idonei, per quantificare il passaggio di fauna e valutare l’efficacia degli strumenti utilizzati. Per diffondere la conoscenza dei rischi del Roadkill e delle soluzioni adottate per ridurre gli impatti stradali, realizzeremo un video documentario e dei mini spot sul tema della connessione ecologica e del Roadkill, corsi di formazione per le forze dell’ordine e per il personale delle scuole guida e numerosi incontri con le scuole e la comunità locale.

>> VISITA IL SITO DEL PROGETTO <<

GUARDA LO SPOT VIDEO!


Download

Scarica la brochure del progetto!

Fai una donazione

Sostieni questo progetto

Oppure usa le nostre coordinate
inserendo nella causale il nome del progetto che desideri sostenere

BONIFICO BANCARIO:
intestato a Istituto Oikos Onlus
Banca Popolare di Sondrio, ag. 1 - via Porpora 104, Milano 20131
IBAN IT80R0569601602000006906X78

CONTO CORRENTE POSTALE:
c/c 61923629
intestato a Istituto Oikos

Sostieni Oikos

Oppure usa le nostre coordinate
inserendo nella causale il nome del progetto che desideri sostenere

BONIFICO BANCARIO:
intestato a Istituto Oikos Onlus
Banca Popolare di Sondrio, ag. 1 - via Porpora 104, Milano 20131
IBAN IT80R0569601602000006906X78

CONTO CORRENTE POSTALE:
c/c 61923629
intestato a Istituto Oikos