ITA ENG

Fauna: risorsa di tutti

La gestione partecipativa della fauna selvatica nel nord della Tanzania è uno strumento innovativo di lotta alla povertà

Diffondi Il Progetto

Progetto Gestione partecipativa della fauna selvatica nel nord della Tanzania: uno strumento innovativo di lotta alla povertà
Periodo 2005-2007
Settori Risorse naturali | Economia locale e ambiente
Area Africa
Paese Tanzania
Stato Concluso
Partner Osotwa CBCO | Distretto di Arumeru | Wildlife Conservation Society of Tanzania | TANAPA Tanzania National Parks | Università degli Studi dell’Insubria | Università degli Studi di Milano Bicocca | Parco Naturale Alpi Marittime | Terra Nuova Centro per il Volontariato onlus | Terre solidali onlus | Azienda faunistico-venatoria Valbelviso-Barbellino | Azienda faunistico-venatoria sperimentale Olli
Ente finanziatore Regione Lombardia

Oikos ha ideato e portato a termine un progetto per migliorare le condizioni socioeconomiche delle popolazioni delle aree marginali del nord della Tanzania grazie alla riqualificazione ambientale del territorio e a meccanismi partecipativi per un uso economico sostenibile della fauna selvatica.

Con questo obiettivo, abbiamo lavorato per rafforzare le conoscenze, le competenze e le capacità tecnico-operative del personale coinvolto nella gestione faunistico-ambientale a livello di villaggio o di distretto, o in una organizzazione non governativa locale.

Fermare il bracconaggio

Lo sforzo teso a migliorare la situazione faunistica del territorio nei villaggi target ha fatto riferimento in particolare all'incremento e al reintegro delle specie di maggior interesse alimentare, turistico e venatorio. A fianco di questo, abbiamo avviato iniziative pilota per l’utilizzo sostenibile della fauna selvatica. Il risvolto italiano del progetto ha mirato ad accrescere in Lombardia l'interesse della popolazione universitaria e a sensibilizzare il pubblico sul tema della gestione della fauna selvatica come strumento di cooperazione decentrata e di lotta alla povertà.

Nei villaggi target si è diffusa una migliore comprensione di come la fauna sia una “risorsa economica dimenticata”, insieme alle conoscenze necessarie a effettuare il monitoraggio del proprio patrimonio faunistico e a condurre attività di controllo antibracconaggio.

Una risorsa “dimenticata”

I villaggi target, la ong Osotwa, il Distretto di Arumeru sono oggi in grado di attivare meccanismi di collaborazione e di definire protocolli d’intesa che coinvolgono anche altri villaggi dell’area, l’ente Parco ,con compagnie di turismo naturalistico e venatorio, per il più ampio coordinamento delle attività di tutela, gestione e fruizione sostenibile della fauna selvatica.
Siamo riusciti, infine, ad avviare iniziative di fruizione turistico-ricreativa della fauna selvatica (camel e walking safari) e a promuovere visite di studio e stage.
Si prevede nel lungo periodo , il ritorno di specie di grandi mammiferi la cui presenza si era fatta molto rara a causa del disturbo umano e del degrado ambientale.

Sostieni questo progetto

Oppure usa le nostre coordinate
inserendo nella causale il nome del progetto che desideri sostenere

BONIFICO BANCARIO:
intestato a Istituto Oikos Onlus
Banca Popolare di Sondrio, ag. 1 - via Porpora 104, Milano 20131
IBAN IT80R0569601602000006906X78

CONTO CORRENTE POSTALE:
c/c 61923629
intestato a Istituto Oikos

Sostieni Oikos

Oppure usa le nostre coordinate
inserendo nella causale il nome del progetto che desideri sostenere

BONIFICO BANCARIO:
intestato a Istituto Oikos Onlus
Banca Popolare di Sondrio, ag. 1 - via Porpora 104, Milano 20131
IBAN IT80R0569601602000006906X78

CONTO CORRENTE POSTALE:
c/c 61923629
intestato a Istituto Oikos