ITA ENG

Lavora con noi

Le posizioni aperte in Italia e nel mondo

Grazie per il tuo interesse nei confronti di Istituto Oikos! Ti suggeriamo di monitorare periodicamente questa sezione, dove pubblichiamo tutte le posizioni aperte, e di candidarti inviando il tuo cv all’indirizzo selezione@istituto-oikos.org

Capo progetto Libano

Il progetto “STONE: restauro e valorizzazione di Sistemi agricoli Tradizionali per lo svilppO economico e la coNservazione ambiEntale della Riserva dello Shouf (Libano)” propone un intervento di sviluppo integrato nella Regione dello Shouf, un’area che possiede un riconosciuto patrimonio ambientale e culturale, ed un alto sviluppo del turismo con ulteriore potenziale di crescita. L’area di intervento comprende la Riserva della Biosfera dello Shouf (SBR), la più grande area protetta del Libano e di tutta la porzione Mediterranea del Medio Oriente e racchiude nel suo territorio importanti risorse idriche che alimentano tutta la regione. L’economia locale è basata soprattutto sulla produzione agricola (terrazzamenti di montagna e di altri sistemi agricoli tradizionali) e stagionalmente sull’ecoturismo. Recenti fattori quali: lo spopolamento delle aree rurali e l’abbandono di ampi terreni agricoli dovuto alla mancanza di prospettive economiche stabili; l’eccessivo uso di pesticidi e fertilizzanti per fronteggiare nuove malattie delle colture; l’eccessivo sfruttamento delle risorse naturali dovuto anche all’impatto dei rifugiati Siriani in fuga dalla guerra, stanno determinando un progressivo degrado delle risorse naturali della SBR (impoverimento suoli e fenomeni erosivi, inquinamento risorse idriche, incendi boschivi) ed una perdita dei servizi ecosistemici che la stessa offre a tutta la popolazione della macro regione (116000 persone). Tali elementi agiscono in maniera congiunta su un’economia locale debole e poco dinamica, incapace di sviluppare pratiche attive di resilienza economica e ambientale, alimentando un circolo vizioso di degrado, squilibrio socio-economico e fuga verso le aree urbane. Al Shouf Cedar Society (ACS), partner di progetto, organizzazione creata specificatamente per la gestione della SBR, ha attivato negli ultimi anni meccanismi di supporto alle comunità locali in un’ottica di conciliare lo sviluppo socio-economico sostenibile con la protezione ambientale e la conservazione della biodiversità, puntando sulla creazione di filiere di produzione di prodotti locali, ma le capacità tecniche e i canali di vendita attuali sono troppo limitati per incidere in maniera netta e soprattutto inclusiva sul benessere delle comunità.

Obiettivo generale: Contribuire ad uno sviluppo inclusivo e sostenibile delle comunità rurali limitrofe alla SBR attraverso la valorizzazione di opportunità economiche e la protezione delle risorse naturali locali
Obiettivo specifico:
1. Migliorare il benessere e le opportunità economiche di 1000 famiglie che vivono nella Development Zone della SBR attraverso il supporto/rivitalizzazione di value chain agronomiche sostenibili e legate a prodotti ad alto valore commerciale
2. Aumentare il valore turistico ed ecologico dell’area della Shouf Biosphere Reserve attraverso il miglioramento dei servizi eco sistemici e della biodiversità locale a favore degli abitanti della Development Zone e della popolazione nell’area di influenza della Riserva (circa 116.000 persone)
PERIODO E DURATA DEL CONTRATTO: 12 mesi rinnovabili a partire da Aprile 2018
SEDE DI LAVORO: Riserva dello Shouf con frequenti visite a Beirut
MANSIONI. Il/la collaboratore/trice si occuperà della gestione complessiva del progetto e sarà responsabile del raggiungimento dei risultati del progetto e della qualità degli output prodotti. In particolare:
 Orientare, supervisionare e monitorare le attività di progetto lavorando fianco a fianco con il coordinatore della controparte locale (ACS) e il resto dei membri del team di progetto assicurandosi che i ruoli e i compiti di ognuno come la linea di gestione siano ben definiti e che la complementarietà dei ruoli sia chiara.
 Partecipare, in collaborazione con lo staff di ACS ed i partner del progetto, alla realizzazione del piano di lavoro annuale, all’ implementazione delle attività sul terreno in linea con obiettivi intermedi e scadenze definite, attraverso visite di campo regolari e frequenti nel territorio della SBR.
- Coordinare l’amministrazione, i contratti e gli acquisti sulla base delle procedure AICS.
 Gestire, sulla base di specifici Protocolli di Intesa, le relazioni con la controparte locale del progetto, e gli altri partner e attori locali ed internazionali
 Coordinare e organizzare le missioni di esperti previsti nel progetto.
 Predisporre piani e rendiconti periodici mensili, tecnici e finanziari, ad uso interno di Istituto Oikos.
 Predisporre piani e rendiconti trimestrali e finali, tecnici e finanziari, da sottoporre ad AICS, previa approvazione da parte della sede centrale.
 Identificare problemi non appena si presentano e analizzare, insieme al coordinator di ACS ed il resto dello staff di progetto opzioni per superarli e proporre soluzioni secondo un approccio di “adaptive management”
 Garantire la visibilità e le attività di comunicazione del progetto secondo il piano di visibilità predisposto di concerto con la sede centrale e approvato da AICS.
 Coordinarsi con i progetti attualmente in corso all’interno della Riserva della Biosfera dello Shouf e gli stakeholders coinvolti.

Requisiti richiesti:
- Laurea e specializzazione in settore agronomico o ambientale.
- Esperienza di almeno 5 anni in ruoli di coordinamento e gestione di programmi di cooperazione internazionale in paesi in via di sviluppo.
- Buona esperienza in costruzione e gestione di relazioni istituzionali complesse, ad alti livelli, in particolare con autorità locali in Paesi terzi (municipalità, province, ministeri locali).
- Spiccata capacità di lavorare in squadra ed attitudine alla risoluzione di conflitti e alla mediazione.
- Comprendere la cultura locale e contribuire allo sviluppo di un team di lavoro multiculturale.
- Disponibilità a svolgere una parte importante del lavoro sul terreno, nelle aree di agricoltura estensiva semi-naturale della Riserva dello Shouf.
- Ottima conoscenza della lingua italiana ed inglese. La conoscenza anche parziale della lingua araba costituirà requisito preferenziale.
- Conoscenza delle procedure AICS di gestione e rendicontazione progetti costituirà requisito preferenziale.
- Ottime capacità di pianificazione, gestione e monitoraggio delle attività.
- Attitudine a lavorare in contesti socio-politici complessi e con ritmi di lavoro serrati. Doti di “adaptive management” e di flessibilità culturale.
- Capacità di redigere relazioni e rapporti in lingua italiana e inglese.

Per inviare la propria candidatura: mandare CV, lettera motivazionale e tre contatti di referenze a selezione@istituto-oikos.org indicando nell’oggetto: 18/LEB/PM
Si prega di rispondere all’annuncio solo se in possesso di tutti i requisiti richiesti.
Scadenza: 28/02/2018

Interventions to improve cattle keeping practices in Oldonyosambu and Ngarenanyuki Wards, Arumeru District

Oikos East Africa (OEA) is a Tanzanian NGO based in Arusha that works since 1999 to promote the protection of biodiversity and the sustainable use of natural resources, as tools to fight against poverty and boost socio-economic development.

OEA is actually implementing the EU funded project “ECOBOMA: a climate-resilient model for Maasai steppe pastoralists”, contract n. CRIS DCI-ENV/2014/354-361. The Project aims to increase the capacity of vulnerable Maasai Pastoralists in Arumeru District (Northern Tanzania) to adapt to the adverse effects of climate change and contribute to poverty reduction in rural areas  through the application of the ECO BOMA model: a low cost, culturally acceptable, replicable model of holistic solutions to vulnerable pastoral systems.

In the framework of this action it is planned a consultancy to improve cattle keeping practices in Oldonyosambu and Ngarenanyuki Wards, Arumeru District by strengthening the livestock services provided at District and village level.

Oikos East Africa, invites proposals for the above consultancy services.

The applicants are invited to submit the following two documents:

1)      Technical proposal which shall provide the following information:

(a) The individual consultant’s CV and a brief of any recent experience of assignment of a similar nature. For each assignment the brief should indicate the profiles of staff involved, contract amount and the individual consultant’s involvement. The CV shall include at least 3 contactable referees.

(b) Any comments or suggestions on the Terms of Reference and a list of service and facilities requested to be provided by the procuring entity.

(c) A description of the methodology and work plan for performing the proposed assignment.

(d) Any additional information requested in the special conditions of contract.

The Technical proposal shall be separate from the Financial proposal and shall not include any Financial information.

2)      A financial proposal which will clearly define the nr of working days and the total amount of the service.

Terms of Reference

Phase 1: Preliminary Assessment

Arumeru District

  1. Assess present procedures in place at District level in terms of: alert mechanisms for zoonosis, vaccination campaigns, training of Community Animal Health Workers (CAHWs).
  2. Need assessment for district livestock operators: on a representative sample, identify gaps of knowledge and needs related to impact of climate change on livestock.

Community Level – based on a representative sample, describe the following:

  1. Livestock prices and income from sale of animals;
  2. Prevalent livestock diseases and new vulnerabilities;
  3. Loss of livestock through increased sales and deaths;
  4. Loss of livestock products (milk, meat, fat and ghee);
  5. Workload as a result of grazing areas being far from water points;
  6. Loss of employment/schooling opportunities from herding;
  7. Loss of hides and skins;
  8. Access key livelihood resources (firewood, water, pasture);
  9. Emergency feeding and supplementary nutrition;
  10. Reduced access to pasture and water;
  11. Increased exposure to disease; and limited access to health care.

Phase 2: Integration

  1. From the results of the Ecoboma project rangeland monitoring activities, in particular information from plant cover, land cover and measured livestock density from distant sampling, identify a sustainable livestock density both in TLU and building 3 scenarios: one dominated by large ruminants, one by shoats, one with a mixed herd’s composition.
  2. Identify strategies to integrate innovative veterinary practices in the target landscape: preventative medicine, therapies, antibiotic resistance.
  3. Integrate the current land use with the measured carrying capacity and the carrying capacity with the livestock services e.g. recommendation pro or against improved breeds (check with nutritional needs, health issues)/supplementary feed plans/emergency feed plans etc. to provide recommendation to be included in the training modules and at large in the Land Use Plans.

Phase 3: Skills development

Objective 1: Increase capacity of livestock services at District level.

Design an ad hoc syllabus for District Livestock officers on the base of the findings in phase 1. Train at least 6 livestock officers.

Objective 2: Create livestock extension services at village level by selecting and training at least 8 people among Community Animal Health Worker’s (CAHW), kraal leaders and butchery workers on: 1) disease detection and reporting, 2) basic livestock health issues, 3) improved livestock feeding under normal conditions and extreme drought, 4) basic veterinary practices.

Strengthen the capacity of at least four District Veterinary officers on: 1) livestock disease detection and management, 2) appropriate livestock management practices under climate change and extreme weather events, and 3) engagement with the CAHW.

Points of attention: Identifying and supporting the roles and decision-making capacities of womenas livestock owners, animal health care providers, feed gatherers and livestock birth attendants. As users of livestock products women are central to the effective implementation of gender-responsive interventions. In view of both ethical reasons and with the purpose of improved raw skins quality, improve animal welfare and skin conditions.

Phase 4: Implementation

  • Provision of veterinary kits for Community Animal Health Workers.
  • Identification of a professional livestock extensionist in Oldonyosambu market and creation of a controlled quality provision of veterinary drugs for resale.
  • Provision of one solar refrigerator.
  • Assessment of the feasibility to establish a network of feed distributors during prolonged drought spells.
  • Verify that the existing monitoring tools are appropriate to capture the outcomes of the activity.

All the phases of the service will be developed in collaboration with the Ecoboma team and under the PM’s supervision.

A report is expected for each phase of the intervention.

Requirements

  • Minimum of ten years of proven experience working in pastoral systems of sub Saharan Africa.
  • Proven experience applying participatory methodologies.
  • Excellent command of English language; basic knowledge of Kiswahili will be considered an added value.

To apply please send the technical and financial proposal to the following address: contact@oikosea.org

Deadline: 31/1/2018

Responsabile amministrativo Mozambico

Mansioni generali:

Il Responsabile Amministrativo è responsabile della gestione amministrativa della sede Oikos di Pemba (Mozambico), assicurando l’uniformità delle procedure amministrative nel rispetto delle esigenze dei donatori e dell’organizzazione, dando supporto alle sede di Milano in fase di rendicontazione. Si occupa della gestione e pianificazione di tutte le funzioni amministrative relative alla sede di Pemba: contabilità, procedure di acquisto, gestione casse e conti correnti bancari. Si occupa inoltre della supervisione del personale locale in accordo con il Coordinatore Paese.

Mansioni specifiche:

Coordina il dipartimento “amministrazione e Logistica” di Istituto Oikos in Mozambico e in particolare:

  • Gestione economica e finanziaria progetti
  • Assiste i Capi Progetto ed il Coordinatore Paese nella pianificazione e gestione dei budget di progetto in accordo con le procedure definite dai singoli donatori
  • Gestisce il sistema contabile interno (DESY) assicurando la corretta attribuzione dei costi, sulla base dei budget di progetto.
  • Collabora con il Coordinatore Paese per l’analisi e pianificazione dei costi sui progetto al fine di assicurare la sostenibilità della base.
  • Mantiene un corretta e completa archiviazione della documentazione amministrativa in accordo con le normative e le procedure amministrative dei principali donatori  (MAE e UE) e secondo le procedure interne di Oikos.
  • Assicura una corretta gestione della cassa e dei conti correnti bancari, inviando alla sede di Milano le periodiche chiusure mensili e riconciliazioni con il sistema contabile.
  • Collabora con il Coordinatore Paese nelle richieste periodiche di trasferimenti di fondi dalla sede di Istituto Oikos a Oikos Mozambico sulla base delle previsioni di spesa dei singoli progetti.
  • Assicura il periodico invio della documentazione di progetto alla sede di Milano e collabora con lo staff amministrativo per la scansione ed archiviazione dei documenti amministrativi.
  • Collabora con i capi progetto nella gestione delle loro prime note di spesa.
  • Redige i contratti con i fornitori locali.
  • Assiste il Coordinatore Paese ed il Desk nella preparazione di specifici Accordi di Collaborazione (MoU) con i partner in loco.
  • Supervisiona il personale contabile di Pemba e delle sedi dislocate nella gestione della contabilità
  • Gestione del personale
  • Redige i contratti di lavoro del personale locale.
  • E’ responsabile della gestione amministrativa dei contratti di lavoro del personale locale di concerto con i Project Manager nelle fasi di: contrattazione, analisi del livello retributivo, verifica dell’efficienza e della produttività, risoluzione dei contratti, incentivi.
  • Logistica 
  • Assistenza nella gestione delle procedure di acquisto, fornitura di servizi, materiali ed opere, secondo le normative dei principali donatori (procedura corretta, modulistica, raccolta delle autorizzazioni necessarie all’acquisto).
  • Collabora con il Logista nella predisposizione, aggiornamento e gestione degli inventari in funzione delle procedure interne Oikos.
  • Collabora con il Logista nella supervisione del magazzino e dello stock di materiali e attrezzature.

 Competenze e capacità richieste:

  • Laurea in discipline economiche, gestione amministrativa e finanziaria o affini.
  • Master in management delle imprese sociali, aziende non profit e cooperative costituirà titolo preferenziale.
  • Almeno cinque anni di esperienza lavorativa in un settore analogo in paesi in via di sviluppo. Pregressa esperienza in Africa e in Mozambico in particolare costituirà titolo preferenziale.
  • Conoscenza approfondita delle procedure di rendicontazione dei principali donatori istituzionali (UE e MAE necessari). 
  • Esperienza in amministrazione di progetti di sviluppo finanziati da MAE e UE.
  • Conoscenza delle procedure di procurement previste dalle linee guida MA e UE.
  • Esperienza/conoscenza delle procedure relative alle ONG.
  • Buone conoscenze informatiche (pacchetto office, internet, skype) ed autonomia nella gestione di software amministrativi.
  • Buona capacità di redigere relazioni e rapporti.
  • Buone capacità relazionali e di lavoro in gruppo
  • Buona conoscenza della lingua inglese, è gradita una buona conoscenza della lingua portoghese

Durata del contratto: 12 mesi rinnovabili, con un periodo di prova di 3 mesi.

Sede di Lavoro: Pemba (sede di Istituto Oikos Mozambico) con frequenti trasferte a Ibo (principale area di intervento), Provincia di Cabo Delgado, Mozambico settentrionale

Retribuzione: da definire in base all’esperienza lavorativa e alle qualifiche possedute.

Gli interessati possono inviare lettera di motivazione (1 pagina massimo) e CV con autorizzazione al trattamento dei dati personali in base al D.Lgs 196/2003, a: 

selezione@istituto-oikos.org, indicando nell’oggetto il riferimento: AM/MZ/18

Scadenza: 28 febbraio 2018

La selezione rispetta il principio delle pari opportunità (L. 903/77).

Responsabile Fundraising

BREVE DESCRIZIONE DEL RUOLO
Il Responsabile Fundraising avrà la responsabilità di gestire, sotto la supervisione della
Direzione Generale e in accordo con il Responsabile Comunicazione, l’intero processo di fundraising, con l’obiettivo di massimizzare le performance anno dopo anno lavorando per garantire il raggiungimento dei risultati economici.
Gli obiettivi principali sono:
- aumentare e migliorare l’apporto dei sostenitori privati e, in particolare, delle aziende e fondazioni, al fine di contribuire alla sostenibilità economica di Oikos e dei progetti in corso.
- costruire e gestire efficacemente e professionalmente un portfolio di donatori con i quali avviare collaborazioni durature
- contribuire ad aumentare la visibilità e rafforzare il posizionamento di Oikos in Italia e all’estero.

MANSIONI:
Il/la collaboratore/trice sarà responsabile della raccolta fondi di Istituto Oikos e in particolare di:
- elaborare la strategia di raccolta fondi presso aziende e major donors
- elaborare un piano di raccolta fondi annuale per attuare la strategia, definendo obiettivi quantitativi e risultati attesi
- definire i criteri per la selezione delle aziende cui proporre i progetti di Istituto Oikos
- elaborare proposte di co‐marketing, CSR, payroll giving, co‐branding, people
engagement per le aziende
- collaborare con l’area Cooperazione Internazionale e l’area Comunicazione ed Educazione alla Sostenibilità per la definizione delle proposte e per l’adeguamento degli strumenti di comunicazione associativi rispetto alle necessità del fundraising (sito, brochure, newsletter, ecc)
- gestire le relazioni con partner, fornitori e consulenti funzionali al perseguimento degli obiettivi assegnati
- predisporre report periodici per la Direzione
- coordinare, in collaborazione con l’area Cooperazione Internazionale e l’area Comunicazione, campagne di crowdfunding o altre iniziative/campagne di raccolta fondi da privati, ivi comprese 5xmille, vendita merchandising etc
- coordinare, in collaborazione con l’area Comunicazione, l’organizzazione di eventi di raccolta fondi.


REQUISITI:
Requisiti richiesti:
- Laurea in materie economiche, comunicazione, marketing o affini
- Minimo 10 anni di esperienza lavorativa nel settore della gestione della raccolta fondi
- Ottima conoscenza della lingua inglese
- Forte interesse per le tematiche e condivisione dei valori di Oikos
- Spiccate capacità organizzative, di relazione e di networking
- Capacità di lavorare in gruppo e in autonomia
- Conoscenza delle tematiche e leve CSR ;
- Abilità di negoziazione;
- Leadership e problem solving;

Costituiranno titolo preferenziale:
- Capacità di utilizzare strumenti di elaborazione di immagini e video
- Esperienza in digital marketing
- Esperienza lavorativa all’estero

SEDE DI LAVORO: Milano, via Crescenzago 1, 20134 (Lambrate)
REMUNERAZIONE: il compenso sarà stabilito in base all’esperienza e al profilo del candidato.

Per candidarsi inviare cv e lettera di motivazione (1 pagina massimo) con autorizzazione al trattamento dei dati personali in base al D.Lgs 196/2003, a: selezione@istituto‐oikos.org
Indicare nell’oggetto il riferimento: “IT/RF/2018”
Scadenza: 30 gennaio 2018

Sostieni Oikos

Oppure usa le nostre coordinate
inserendo nella causale il nome del progetto che desideri sostenere

BONIFICO BANCARIO:
intestato a Istituto Oikos Onlus
Banca Popolare di Sondrio, ag. 1 - via Porpora 104, Milano 20131
IBAN IT80R0569601602000006906X78

CONTO CORRENTE POSTALE:
c/c 61923629
intestato a Istituto Oikos