ITA ENG

Professionisti per l'ambiente e lo sviluppo

Istituto Oikos è un'associazione laica e indipendente che opera in Europa e nei paesi del Sud del mondo per favorire la conservazione dell'ambiente come strumento di sviluppo economico e sociale.

1996

MILANO. Istituto Oikos nasce per iniziativa di un gruppo di biologi e naturalisti. Le competenze tecniche e scientifiche dei fondatori permettono all'organizzazione di specializzarsi, da subito, nel settore ambientale, con progetti di conservazione della biodiversità, gestione sostenibile delle risorse naturali e faunistiche, pianificazione del territorio, progettazione di banche dati, elaborazione di modelli di valutazione ambientale e di sistemi di supporto decisionale. Queste attività rappresenteranno da questo momento in poi un importante e stabile centro nevralgico del lavoro di Istituto Oikos, fondato sulle capacità interne dello staff.

1997

ITALIA. Istituto Oikos lavora principalmente su flora e fauna alpina. Realizza sistemi informativi territoriali e piani di gestione per parchi nazionali e aree protette, dando vita a una solida collaborazione con enti locali e università.

TANZANIA. Il primo progetto internazionale di Istituto Oikos riguarda l'analisi dei movimenti migratori dei grandi mammiferi e delle loro interazioni con le attività antropiche nell'area del parco nazionale del Tarangire, nel nord del paese, e ha lo scopo di contribuire alla definizione di una strategia di sviluppo sostenibile della zona.

1998

SVILUPPO SOSTENIBILE. Un tema chiave per Istituto Oikos. La conservazione dei sistemi naturali, infatti, è fondamentale per il benessere e lo sviluppo economico di gran parte dell'Africa Sub-Sahariana, dove il degrado ambientale è pagato in modo diretto dalle popolazioni locali. Lavorando in sinergia con i beneficiari dei progetti, ascoltandone e cercando di comprenderne le esigenze, emerge la necessità di allargare le attività dell'organizzazione dalla salvaguardia di flora e fauna alla conservazione del suolo e, di conseguenza, all'agricoltura sostenibile.

1999

OIKOS EAST AFRICA nasce come sede locale di Istituto Oikos e viene successivamente registrata e riconosciuta come ONG locale in Tanzania, consacrando la presenza stabile dell'organizzazione in Africa orientale.

2000

ECONOMIA LOCALE. Per contribuire alla lotta contro la povertà, Istituto Oikos comincia a sostenere la crescita e il rafforzamento di piccole attività generatrici di reddito basate sull'utilizzo sostenibile delle risorse naturali.

2001

ITALIA. Le attività nel settore ambientale in Italia proseguono con costanza. Istituto Oikos inizia a realizzare anche valutazioni di incidenza e di impatto ambientale per enti pubblici e privati, diventando un'organizzazione sempre più stimata e affermata tra gli esperti.

2002

AFRICA. Le attività in Africa Subsahariana continuano: Istituto Oikos e Oikos East Africa crescono con costanza, rafforzando i propri rapporti con le istituzioni e con le popolazioni locali. Il legame continuativo con il territorio tanzaniano costituisce un'opportunità preziosa per definire e mettere in atto un approccio integrato che favorisca la conservazione della natura attraverso programmi ad ampio respiro che includono educazione e formazione, pianificazione e gestione partecipativa del territorio ed iniziative di promozione sociale ed economica della donna.

2003

EDUCARE ALLA SOSTENIBILITÀ è sempre stato un obiettivo strategico per Istituto Oikos, diventato negli anni un vero e proprio settore interno allo scopo di rispondere al bisogno di comunicare a livello italiano ed europeo l'importanza di un uso responsabile delle risorse naturali e di aumentare la consapevolezza del legame tra ambiente e vite umane, sia nel Nord che nel Sud del mondo.

2004

ACQUA e gestione delle risorse idriche sono essenziali allo sopravvivenza di tutte le forme di vita. Favorire l'accesso a questo prezioso elemento, aumentarne la qualità e ridurre gli sprechi diventa una della priorità di Istituto Oikos, che avvia numerosi progetti volti a facilitare una gestione equa ed efficiente dell'acqua, a beneficio delle comunità rurali tanzaniane e degli animali, domestici e selvatici, delle zone di intervento.

2005

ECOTURISMO È la risposta a una domanda: perché popolazioni in difficoltà dovrebbero impegnarsi nella conservazione delle risorse? Gli effetti benefici di un ambiente sano sono spesso poco visibili sul breve termine e sviluppare opportunità economiche che legano la tutela dell'ambiente allo sviluppo, come il turismo responsabile, è un'importante forma di incentivo alla conservazione.

2006

SICUREZZA ALIMENTARE. A partire dall'esperienza maturata durante un progetto avviato in Niger, Istituto Oikos include tra le sue attività l'impegno per garantire la qualità nutrizionale, organolettica e igienica del cibo attraverso training e campagne di comunicazione in Africa Subaahariana.

2007

MONGOLIA Le competenze scientifiche di Istituto Oikos sono sempre più richieste: l'organizzazione viene chiamata a collaborare a un progetto per l'integrazione della componente ambientale nel processo di sviluppo sostenibile dell'area transfrontaliera dello Dzungarian Gobi, tra Cina e Mongolia.

MYANMAR Alcune ong locali coinvolgono Istituto Oikos nel supporto alla gestione del parco marino nazionale di Lampi. L'organizzazione svolge attività di ricerca e monitoraggio, avviando un percorso di scoperta del territorio che la porterà a stabilirsi nella zona in modo stabile.

2008

KIRGHIZISTAN. Le molte collaborazioni con i parchi nazionali italiani aprono alla possibilità di iniziative congiunte con enti parchi internazionali, come nel caso del parco nazionale del Chon Kemin.

BRASILE. È il paese in cui Istituto Oikos sviluppa maggiormente le proprie attività di supporto all'ecoturismo e all'imprenditoria sostenibile, con particolare attenzione alle fasce più giovani della popolazione.

ENERGIA ed efficienza energetica sono altri elementi centrali nella conservazione delle risorse, in particolare in relazione al problema del disboscamento nei paesi in via di sviluppo e degli sprechi nei paesi sviluppati. Prendono quindi il via numerosi progetti italiani e internazioni per affrontare questa tematica a tutti i livelli, dal villaggio Maasai, alle città europee.

2009

QUATTRO CONTINENTI sono raggiunti dalle attività di Istituto Oikos, che includono numerosi programmi volti a tutelare l'ambiente e a combattere la povertà attraverso azioni volte a migliorare, a livello globale, la gestione delle risorse naturali, l'economia locale, la sicurezza alimentare, l'efficienza energetica, l'educazione e la formazione integrandosi e completandosi a vicenda per garantire la possibilità di uno sviluppo sostenibile.

2012

MOZAMBICO. Oikos inizia a operare in un nuovo paese: una nuova sfida, che comincia con il tentativo di garantire la tutela del parco naturale delle Quirimbas, nella zona costiera a nord del paese.

Sostieni Oikos

Oppure usa le nostre coordinate
inserendo nella causale il nome del progetto che desideri sostenere

BONIFICO BANCARIO:
intestato a Istituto Oikos Onlus
Banca Popolare di Sondrio, ag. 1 - via Porpora 104, Milano 20131
IBAN IT80R0569601602000006906X78

CONTO CORRENTE POSTALE:
c/c 61923629
intestato a Istituto Oikos